Varie

 

clicca  qui per ingrandire la locandina  S.BENEDETTO ABATE. LIMONE SUL GARDA

Restauro mobile sacrestia
Mobile intagliato all’interno della sacrestia di S.Benedetto Abate.
Limone sul Garda (Bs)

 

VAI ALL’ARTICOLO                                                                                                                                                                GUARDA LE FOTO

RESTAURO DI UNA CASSAPANCA DEL XVI-XVII sec. – relazione –

La cassapanca presa in  considerazione è stata costruita intorno alla seconda metà del XVI sec e gli inizi del XVII sec. (1550-1610) in legno di noce con intarsi in ulivo e cipresso (sul fronte nei riquadri ottagonali), ha una struttura prettamente rinascimentale. Il basamento è composto da cornici modanate che servono da supporto per le lesene laterali. I braccioli e la parte superiore dello schienale sono intagliati con motivi ornamentali (foglie d’acanto, spighe e tracemi).Sui fianchi  sono state applicate delle cornici che formano un rombo.

Lo stato in cui si trovava  era pessimo ed è stato per questo motivo che in concordanza con il parroco Don Franco Tortelli  (parroco di carpenedolo – parrocchia di S.Giovanni Battista) e il consenso degli enti preposti per la tutela per il patrimonio artistico – entoantropologico di Mn–Bs-CR e della curia vescovile di Brescia è stato iniziato il lavoro di restauro. Continue reading

LIMONE SUL GARDA: S.BENEDETTO ABATE

Parrocchia San Benedetto Abate

Vista l’importanza storica e il grande interesse artistico della parrocchia  dedicata a S.Benedetto Abate, il parroco Eraldo Fracassi, ha deciso di sistemare le entrate (il portone centrale, quello laterale di destra e di sinistra) avvalendosi della ditta di restauro “Marini Vincenzo restauro mobili antichi” (ditta riconosciuta dalle soprintendenze del territorio nazionale).

La chiesa è stata ricostruita nel 1691 da Andrea Pernis di Como, sui resti di una precedente chiesetta romanica che sembra risalire a prima del secolo XI. In essa sono custoditi capolavori artistici a partire dagli inizi del ‘500 fino ai giorni  nostri; costituisce inoltre l’archivio storico della comunità di Limone in quanto, fino al secolo scorso, la Curia affidava ai Parroci il compito di annotare fatti socialmente rilevanti  e di censire la popolazione. In questa chiesa fu battezzato il grande missionario, vescovo, Mons. Daniele Comboni, nato a  Limone sul Garda, il 15 marzo 1831. Continue reading

LA PARROCCHIALE DI COLOGNE RIPORTATA A NUOVA VITA

UN COMPLESSO INTERVENTO DI RESTAURO.

Chiesa dei S.S. Gervasio e Protasio di Cologne (Bs)

 

La parrocchiale dei santi Gervasio e Protasio rappresenta un monumento estremamente singolare nel panorama dell’edilizia storica ecclesiastica di Cologne;infatti è stata recentemente oggetto  di un profondo intervento conservativo sia nella struttura che negli arredi.

Dopo aver avuto il consenso dagli enti preposti alla tutela per il patrimonio storico- artistico, etnoantropologico di Br-Mn-Cr e dalla curia vescovile di Brescia, nel 2009 sono iniziati i delicati interventi di restauro degli arredi ligni da parte della ditta di restauro” Marini Vincenzo restauro mobili antichi” la quale si è occupata di riportare ad antico splendore il portale centrale, quello laterale destro e sinistro, le rispettive bussole, il coro ligneo, due panche con alzata ed il confessionale.

UN LAVORO DI PREGIATA EBANISTERIA

Biblioteca in noce
Biblioteca in noce

 

La ditta” Marini Vincenzo restauro mobili antichi”  ha concluso in questi giorni un’importante opera di ebanisteria: una biblioteca di 60 mq in legno di noce.

Il mobile riveste cinque lati di un locale a pianta ottagonale. Su due di questi si aprono porte che conducono agli ambienti limitrofi.

Il mobile si compone di una base, un corpo centrale, un sopralzo e un fregio.La base è a sportelli ciechi pannellati, il corpo centrale e il sopralzo sono a pannelli vetrati, il fregio maschera il canale di adduzione dell’aria condizionata ed è compartito in modo da realizzare quattro immissioni su ogni lato. Tutte le parti a vista esterne sono in noce nazionale e in radica di noce. Continue reading

Intervento anti tarlo

Analisi dei danni

La presenza del tarlo viene denunciata da piccoli cumuli di polvere che improvvisamente fanno la loro comparsa sul pavimento sotto al mobile o all’interno di questo.  Se diamo un’occhiata nella presumibile direzione dove possiamo aspettarci il foro, non tarderemo a scoprirlo.
I fori di uscita degli insetti xilofagi sono molto evidenti: quelli recenti hanno il profilo chiaro in quanto sono stati praticati da poco. Se vediamo fori dal profilo scuro, o parzialmente chiusi da cera, possiamo considerarli tranquillamente fori praticati da un passaggio di qualche tarlo lontano nel tempo, ma non per questo devono essere trascurati. I danni che il tarlo può causare, vanno da pochi forellini sparsi qua e la senza pregiudicare  la stabilità del mobile, a vere e proprie asportazioni di materiale che può portare allo sgretolamento  di intere parti. Continue reading